...Che andavo troppo forte?

Rino Gaetano, un giullare per bene

"Un dialogo serrato tra due voci che in fondo sono sempre Rino Gaetano che si colloca temporalmente nella notte dell’incidente che lo portò via, tra lo schianto e l’arrivo dell’ambulanza. L’una, impulsiva, appassionata, pronta ad infiammarsi ed infervorarsi, ancora del tutto legata alla vita. L’altra, una voce femminile, ma pur sempre Rino, vive in una dimensione eterea e distaccata, è consapevole di quanto sta succedendo ma non può – o forse non vuole – dirlo all’altro sé, che combatte la paura di sparire raccontando con fervore la propria avventura terrena e contrappuntandola con alcune delle sue grandissime canzoni. Dagli esordi al folk studio, a fianco di Francesco de Gregori e Antonello Venditti, al fortuito incontro con Dalla, che gli procurerà il primo provino, all’avventura amatodiata di Sanremo, al rapporto con i discografici e l’establishment, che Rino ha sempre, davvero, seppellito con una risata."

Scheda riassuntiva

Durata dello spettacolo
55 minuti circa

Sceneggiatura
Consulenza artistica di Paolo Logli

Voci
Luca Violini
Jessica Tonelli

Voci furi campo
Lorenzo Baldini
Luca Balducci
Emanuele Collura
Paolo Usmiani

Montaggio Video
Daniele Frontini

Disegno del Suono
Claudio Cesini

Regia
Luca Violini

Post Produzione
Petrucci Studio

Download materiali
Manifesto spettacolo
Scheda spettacolo
Distribuzione
ClassManagement Italia srl
Federica Maurizi
320.5623974
f.maurizi@classmanagement.it

...Che andavo troppo forte?
...Che andavo troppo forte?
...Che andavo troppo forte?
...Che andavo troppo forte?